Cattedrale di Sarzana
Cattedrale | S. Andrea | S. Girolamo | S. Croce | Museo diocesano | Casa natale di Papa Niccolò V
Palazzo vescovile | Parrocchie
oratorio - volontariato Vincenziano - asilo Maria Luisa - organismi parrocchiali - congregazione del Preziosissimo Sangue
biblioteca seminario e archivio capitolare - centro "Niccolò V" - cinema parrocchiale ITALIA - cappella musicale e Pueri Cantores
La Basilica

Nota storica
La pianta

LA FACCIATA

La facciata presenta l'impostazione originaria a capanna, articolata su due ordini divisi da una semplice cornice. L'ordine inferiore risulta quadripartito da membrature verticali di cui solo le due poste ai lati della facciata proseguono nell'ordine superiore, delimitandola. La sommità è coronata da archetti pensili ogivali lobati, limitatamente agli scomparti laterali.
Al di sopra, una semplice cornice che reca l'iscrizione: PHY.CARDI.BONONIENSIS.MAJOR. PENITENT.DE FAMILIA CALANDRINA PATRIA SARZANENS.HUNC.FACIEM.SUPRA MEDIUM AUXIT FENESTRIS AC STATUIS PIE DECORARI FECIT A.N.D. MCCCCLXXIIII, Filippo Calandrini, cardinale di Bologna, penitenziere maggiore, della famiglia Calandrini patria di Sarzana, portò a compimento la parte superiore della facciata e la fece piamente ornare con le finestre (il rosone) e le statue nell'anno del Signore 1474.
Cattedrale S. Maria Assunta La costruzione della facciata era stata terminata nel 1355, ma il rivestimento marmoreo, rimasto interrotto a circa meta dell'altezza sopra il portale, poté essere completato solo nel 1474, come attesta l'iscrizione. Coronano in alto la facciata tre statue che, pur previste nel progetto iniziale, vennero realizzate soltanto nel 1735 su commissione dell'Opera della Cattedrale.
I personaggi raffigurati sono tre Papi: a sinistra Sergio IV (1009-1012), secondo la tradizione di origine sarzanese; al centro Sant'Eutichiano (275-283), lunense; a destra Niccolò V (Tommaso Parentucelli) (1447-1455), di Sarzana.
Al Seicento risalgono le due ali laterali, leggermente arretrate rispetto alla facciata marmorea e raccordate a questa da volute, edificate per l'inserimento delle cappelle laterali nelle navate minori. Entrambe le ali laterali sono aperte da una finestra con arco a tutto sesto sormontata da un timpano.
La facciata è ornata, ai lati alla sommità, dallo stemma del Cardinale Calandrini: uno scudo con fascia incrociata sormontata dalla calandra.

Valid HTML 4.01 Transitional Valid HTML 4.01 Transitional © 2007-2016