Cattedrale di Sarzana
Cattedrale | S. Andrea | S. Girolamo | S. Croce | Museo diocesano | Casa natale di Papa Niccolò V
Palazzo vescovile | Parrocchie
oratorio - volontariato Vincenziano - asilo Maria Luisa - organismi parrocchiali - congregazione del Preziosissimo Sangue
biblioteca seminario e archivio capitolare - centro "Niccolò V" - cinema parrocchiale ITALIA - cappella musicale e Pueri Cantores

FASE MEDIEVALE - ROMANICA (sec. XII)

Le notizie storiche più antiche riguardanti la città risalgono alla seconda metà del sec. XI: infatti in un documento del monastero dell'isola del Tino (Sp) dell'anno 1084 viene citato per la prima volta il "burgus Sarzanae". Viene logico pensare in tale insediamento alla presenza di uno o più edifici di culto e fra questi uno come la nostra pieve. Fonti certe:

Nei primi anni del sec. XIII è spesso citata in occasione dei preparativi della traslazione della sede vescovile da Luni, nel "più popolato borgo" di Sarzana. Le strutture di questo periodo pervenuteci sono nell'ordine:

  1. pianta della pieve a tre navate e tre absidi, nel vano sotto il pavimento (o cripta) venuta alla luce negli ultimi lavori (1969-'73).
  2. fornace da campana del sec. XII (cripta)
  3. fianco destro (esterno), parte inferiore
  4. facciata ai lati dell'ingresso, parte centrale con una bifora e traccia del corpo principale più alto

Sulla parte alta della facciata scudo marmoreo con Stella ad otto punte ritenuto, da più fonti, l'antico simbolo della città. La stella, unita alla falce di luna, formano lo stemma di Sarzana e prima ancora costituivano quello della diocesi di Luni-Sarzana.

Valid HTML 4.01 Transitional Valid HTML 4.01 Transitional © 2007-2016